MARCIA NAZIONALE PER LA VITA

Error message

User warning: The following module is missing from the file system: file_entity. For information about how to fix this, see the documentation page. in _drupal_trigger_error_with_delayed_logging() (line 1138 of /home/iveromao/public_html/iveroma/includes/bootstrap.inc).
20/05/2017
Suor Lucia, una dei veggenti di Fatima, in una lettera al Card. Caffarra scrisse che l’ultima battaglia sarebbe stata in difesa della vita e della famiglia… ci siamo. In molti Paesi anche a lunga tradizione cattolica, ormai, sono state approvate o si stanno approvando leggi contro la famiglia naturale di uomo e donna (unione fra omosessuali e possibilità per loro di adottare figli) e contro la vita (eutanasia, aborto e il subdolo “testamento biologico”). Perciò in questi paesi si organizzano le marce per la vita, al fine di protestare apertamente contro tali ingiustizie. A queste iniziative prende puntualmente parte anche la nostra Famiglia Religiosa.

Suor Lucia, una dei veggenti di Fatima, in una lettera al Card. Caffarra scrisse che l’ultima battaglia sarebbe stata in difesa della vita e della famiglia… ci siamo. In molti Paesi anche a lunga tradizione cattolica, ormai, sono state approvate o si stanno approvando leggi contro la famiglia naturale di uomo e donna (unione fra omosessuali e possibilità per loro di adottare figli) e contro la vita (eutanasia, aborto e il subdolo “testamento biologico”). Perciò in questi paesi si organizzano le marce per la vita, al fine di protestare apertamente contro tali ingiustizie. A queste iniziative prende puntualmente parte anche la nostra Famiglia Religiosa.

In Italia, ogni anno si tiene a Roma la Marcia nazionale per la Vita, che coinvolge numerose persone provenienti da tutto il Paese, ma anche dall’estero. Questa volta la manifestazione è partita da Piazza della Repubblica ed è terminata di fianco a Piazza Venezia, dove gli organizzatori hanno allestito un palco sul quale si sono svolte diverse testimonianze: madri che hanno abortito e si sono pentite o persone perseguitate per aver parlato chiaramente in difesa della vita.

La particolarità di quest’anno è stata l’organizzazione di un convegno, prima della Marcia, alla Pontificia Università San Tommaso d’Aquino, per approfondire i temi dei quali si sarebbe trattato. L’iniziativa è partita dall’Istituto del Verbo Incarnato e dall’organizzazione Vita Umana Internazionale. Hanno partecipato anche Padre Shenan J. Boquet, presidente dell’organizzazione, e Gianna Jessen, una giovane donna americana sopravvissuta miracolosamente a un aborto salino praticato sulla madre al settimo mese di gravidanza.

La lotta in difesa della vita continua, affidiamoci a Maria Santissima, che diede alla luce Colui che si è definito “La Via, la Verità e la Vita” (Gv 14, 6).
IVEROMA