Le giornate dei riti orientali

Error message

User warning: The following module is missing from the file system: file_entity. For information about how to fix this, see the documentation page. in _drupal_trigger_error_with_delayed_logging() (line 1138 of /home/iveromao/public_html/iveroma/includes/bootstrap.inc).
06/03/2017
IVEROMA
Dal 6 al 7 marzo si sono svolte nel nostro seminario internazionale le VII giornate dei riti orientali, organizzate presso il centro di alti studi di san Bruno vescovo di Segni della famiglia religiosa del Verbo Incarnato.

Essendo guidati dal carisma proprio della nostra famiglia religiosa, cioé l’inculturazione del vangelo che è portare Cristo in ogni aspetto della vita umana, ogni anno dedichiamo due giorni allo studio specifico della tradizione delle chiese orientali. Durante queste giornate abbiamo la possibilità di approfondire diversi aspetti del patrimonio teologico, spirituale, liturgico e canonico dei diversi riti cristiani delle Chiese d’Oriente. Il tema centrale delle conferenze presentate durante quest’anno è stato “Unità nella diversità”.

La diversità è come insegna il decreto sull’ecumenismo “Unitatis redintegratio”: “ (…) una ricchezza della Chiesa e non un impoverimento. Unità in ciò che è sostanziale della stesse Fede e dogmi (…) ma varietà nei diversi riti che provengono dal modo di evangelizzazione degli apostoli; diversità nel modo di celebrare la Sacra Liturgia; diversità di Chiese sui iuris che, mantenendo la loro identità e la loro autonomia in quanto alle leggi particolari, si uniscono all’Unica, Santa, Cattolica e Apostolica Chiesa di Cristo” (Unità nella diversità n. 16).

Per una cattiva interpretazione della diversità, come insegna il nostro direttorio del ramo orientale, “c’è chi fa una falsa dialettica tra i diversi riti come se fossero in competizione gli uni con gli altri, mettendo rivalità; o molte volte si cerca di stabilire un ordine gerarchico di subordinazione illecita o inadeguata fra i riti liturgici. Altre volte, si cerca di “riformare” riti e costumi mescolandoli con alcuni elementi di altri riti”. (Direttorio del ramo orientale dell’IVE. n. 33). Affinché questo non accada dobbiamo impiegare sufficiente tempo e il sforzo per formarsi in un’autentica percezione della diversità nell’Unica Chiesa Cattolica.

Durante il primo giorno sono state presentate le seguenti conferenze: “Unità nella diversità, come menifestazione della cattolicità della Chiesa”; “La natura dei voti religiosi nella spiritualità dei padri orientali e occidentali”; “Gesti liturgici di preghiera personale e comune”; “Unità-continuità fra il Damasceno e l’Aquinate”; “la Madre di Dio nella tradizione liturgica”. La giornata si è conclusa con la celebrazione della Divina Liturgia in rito Copto.

Nel secondo giorno: “Maria Orientale – Marta Ocidentale?” sulla lectio divina e la contemplazione nell’insegnamento dei Santi Padri; “Sacri canoni come fonte comune della legislazione cattolica”; “Occidentale Lumen: san Tommaso a Bisanzio” e infine lo storico ucraino Oleg Tsunovskyy che ha presentato la storia del Patriarca Josyf Slipyj, un Confessore della Fede. L’ultimo giorno si è concluso con la celebrazione di una particolare liturgia in rito bizantino detta Divina Liturgia dei doni pre-santificati.
Queste giornate hanno avuto uno scopo formativo per tutti i membri del nostro istituto ma soprattutto per quei seminaristi della nostra famiglia religiosa che appartengono alle diverse chiese dei riti orientali. Infatti, nel seminario studiano attualmente 37 seminaristi, tra i quali 4 ucraini, 2 russi e 1 egiziano, che appartengono alle tre diverse Chiese Orientali cattoliche: Ucraina greco-cattolica, Russa greco-cattolica e Copta cattolica.

Rendiamo grazie al Signore che nella sua divina provvidenza ci ha portato come missionari nei diversi paesi dell’Oriente Cristiano. Con queste giornate, che esprimono il desiderio della formazione specifica sorta dal carisma proprio dell’inculturazione del Vangelo, ci prepariamo a portare avanti la grande opera dei nostri padri missionari che in questo momento si trovano in Europa orientale e in Medioriente.


IVEROMA